È vero che il cuore non fa male?

Risposta esperta:

No, il il cuore fa male sì. Prova di questo è il dolore al petto intenso e prolungato vissuto durante un attacco di cuore ("attacco di cuore"). Questo dolore al cuore è causato dalla mancanza di ossigenazione del muscolo cardiaco, una condizione chiamata ischemia.

Quando le arterie che irrigano il cuore sono bloccate, il sangue (e con esso l'ossigeno) non arriva come dovrebbe al muscolo cardiaco, che è quindi costretto a produrre energia attraverso reazioni anaerobiche (senza la presenza di ossigeno).

Questo porta alla produzione di acido lattico, una sostanza in grado di stimolare le estremità sensibili del muscolo cardiaco, provocando una sensazione di bruciore a disagio o dolore.

Oltre all'infarto, ci sono altre malattie cardiache che possono manifestarsi anche attraverso il dolore al petto, come ad esempio infiammazione del pericardio (membrana che copre il cuore), problemi alle valvole cardiache e malattie dell'aorta.

È vero che il cuore non possiede tutti i tipi di desinenze sensoriali della pelle, per esempio, e quindi non può produrre gli stessi tipi di dolore. Tuttavia, in determinate circostanze il cuore fa male e il dolore può indicare una grave malattia.

Pertanto, qualsiasi tipo di dolore toracico dovrebbe essere segnalato a un medico generico o un cardiologo.